Home Specialità Oftalmologia Uso e suggerimenti per la diagnostica

Uso e suggerimenti per la diagnostica

Suggerimenti per l’esame del fundus con l’oftalmoscopio binoculare indiretto

Molti oftalmologi e optometristi lavorano con la lampada a fessura. Con questo strumento è possibile rappresentare con un ingrandimento notevole i reperti dettagliati della parte posteriore dell’occhio, della macula e del nervo ottico. In questo modo è possibile esaminare ad esempio una modifica, un sospetto di un melanoma o un piccolo foro periferico.

Con l’oftalmoscopio binoculare indiretto (BIO) disporrete di un grande campo visivo, in modo che l’intera retina possa essere esaminata comprendendo anche la periferia remota. È utilizzabile tanto con le pupille dilatate quanto con quelle non dilatate, cosa che può rivelarsi vantaggiosa con i bambini. Le patologie della retina come il distacco della retina o le trombosi retinali possono essere esaminate semplicemente.

In questa sezione troverete dei suggerimenti concreti per l’impostazione di un BIO (oftalmoscopio binoculare indiretto) e per lo svolgimento di un esame clinico che vi consenta di formulare la diagnosi più precisa possibile.

Domanda veloce. Grande aiuto.

Vorremmo adattare il nostro sito web ancora meglio ai nostri visitatori. 
Vi preghiamo di indicare il vostro campo di attività:

 I dati da me forniti saranno gestiti con riservatezza e conservati in accordo con l'informativa sulla privacy.